LA MENINGITE, L'IMPORTANZA DEL VACCINO

La meningite è una malattia in cui l’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello, determinano una grave sintomatologia neurologica in alcuni casi anche mortale. Può essere provocata sia da virus sia da batteri.  Le forme di meningite dovute a virus sono generalmente a decorso benigno.


Invece le forme batteriche, soprattutto in età pediatrica sono quelle più temibili; principalmente sono dovute a tre germi: emofilo tipo B, pneumococco, meningococco.

I sintomi sono molto variabili, in quanto dipendono dall’età del bambino, spesso l’insorgenza è piuttosto rapida e generalmente insospettisce i genitori che portano il bambino all’attenzione del medico. Nel lattante può essere presente una fontanella tesa o gonfia, il bambino può fare fatica a svegliarsi e mantenersi sveglio, è più irritabile, soprattutto quando viene sollevato, mentre può essere assente la febbre elevata, soprattutto nei primi mesi di vita.


Altri sintomi caratteristici, che solitamente possono mancare nei neonati, soprattutto nei primi mesi di vita, sono: la febbre elevata, il brivido intenso, l’eritema puntiforme diffuso, il vomito, un’intensa debolezza, il corpo rigido, soprattutto il collo e il dorso.

La trasmissione dell’infezione può avvenire per via aerea, spesso per contatto diretto con un altro individuo che solitamente è asintomatico.

La migliore forma di prevenzione è la vaccinazione, sebbene ad oggi, a causa del basso numero di vaccinati, non garantisca l’immunità nella totalità dei casi.
I vaccini a disposizione sono stabiliti dai piani regionali, pertanto ci può essere qualche variante locale; sono disponibili ad oggi 4 vaccini contro la meningite:


1) Hemophilus infuenzae: somministrabile dopo il secondo mese con la vaccinazione chiamata esavalente che comprende oltre all’hemophilus: polio, tetano, difterite, epatite B, pertosse, con richiamo al quinto e all’undicesimo mese di vita.
2) Pneumococco: anche questo è somministrabile dal secondo mese di vita e va ripetuto nelle stesse sedute vaccinali dell'esavalente.
3) Meningococco B: somministrabile dal terzo mese di vita e da ripetere al quarto e al sesto mese e dopo il primo anno di vita
4) Meningococco C: disponibile dal tredicesimo mese di vita e da richiamare dai dodici anni di età (salvo in Toscana che si consiglia un richiamo anche al sesto anno di età).


Salvamento Academy

sicurezzatavola

Primo soccorso pediatrico - PBLS